Il sito web del medico: come il web 2.0 cambia il rapporto tra medico e paziente

9 novembre 2015 by in category Blog, Med with 1 and 1
Home > Blog > Il sito web del medico: come il web 2.0 cambia il rapporto tra medico e paziente

Medici e pazienti: il rapporto è cambiato nell’era di Internet? Assolutamente sì.

Il web 2.0, i social network e le nuove tecnologie di comunicazione sono diffuse capillarmente nella società: non deve quindi stupire che anche l’ambito della salute e della medicina stia subendo importanti cambiamenti.

Le informazioni sono più numerose, più accessibili e spesso meno controllate: quando le persone hanno dubbi circa lo stato di salute (o di quello di una persona vicina), si rivolgono prima al web, poi ad un medico in carne e ossa.

Blog, forum, siti specializzati: le fonti di informazioni nel settore medico sono innumerevoli, e su queste fonti il paziente cerca di formare un’auto-diagnosi.

Data la mole di informazioni, tuttavia, la ricerca è spesso difficile e solo raramente porta risultati concreti, che spesso sono non interpretabili da persone prive di preparazione.

 

Medici e pazienti nel web: conseguenze del cambiamento

Cosa ne deriva? Anzitutto, che spesso le informazioni trovate dagli utenti derivano da fonti non certificate, la cui veridicità e precisione non sono soggette ad alcun controllo.

Più importante ancora, la persona, forte delle “conoscenze” acquisite in Internet, diventa spesso giudice delle competenze del medico stesso, minando l’essenziale rapporto di fiducia che deve caratterizzare il rapporto tra un paziente ed il medico curante.

 

Medici e pazienti nel web: pro e contro

Tuttavia, la rivoluzione del web non porta solo conseguenze negative. Il sito web di un medico non è utile sono per tenere i rapporti con i pazienti: internet può essere utilizzato come un valido strumento per la raccolta di informazioni, l’aggiornamento professionale ed il confronto con altri professionisti.

Un sito web moderno e attivo e una presenza aggiornata nei social network permettono al medico di intercettare la richiesta di informazione di milioni di utenti, entrando in contatto con un potenziale paziente e soprattutto diffondendo informazioni certificate e sicure.

Alla luce di quanto sopra, i professionisti della sanità non possono più fare a meno di comprendere queste nuove tecnologie. Al contrario, qualora decidano di farne uso, i medici possono trovare nel web degli strumenti importanti ai fini della propria attività lavorativa.

 

Vuoi realizzare il tuo sito web?

Contattaci per un preventivo.


1 Comment

    Comments are closed.

    Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui Cookie Policy. Cliccando "Ok" su questo banner o proseguendo nella navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie.

    Impostazioni Cookie

    Scegli a quali categorie di cookie dare il consenso. Clicca su "Salva impostazioni cookie" per confermare la tua scelta.

    Funzionali

    Analitici

    Social media

    Marketing

    Altri

    WeePie Cookie Allow close bar icon

    Impostazioni Cookie

    Scegli a quali categorie di cookie dare il consenso. Clicca su "Salva impostazioni cookie" per confermare la tua scelta.

    Funzionali

    Analitici

    Social media

    Marketing

    Altri


    WeePie Cookie Allow close popup modal icon